Piscina più vicina ai bisogni delle persone disabili

All’impianto natatorio di via Rosselli è arrivato il sollevatore per disabili. A donare questo importante strumento per i diversamente abili che seguono corsi specifici di nuoto è stato il Rotary Club di Novi, presieduto da Enrico Lovigione. L’importante service è stato progettato dopo che i responsabili del Rotary di Novi hanno analizzato ed evidenziato l’importanza sociale della piscina in città.

NOVI LIGURE – All’impianto natatorio di via Rosselli è arrivato il sollevatore per disabili. A donare questo importante strumento per i diversamente abili che seguono corsi specifici di nuoto è stato il Rotary Club di Novi, presieduto da Enrico Lovigione. L’importante service è stato progettato dopo che i responsabili del Rotary di Novi hanno analizzato ed evidenziato l’importanza sociale della piscina in città.
L’espressione sociale delle programmazioni si ritrova nell’attività motoria in acqua con disabili, più di 30 partecipanti all’anno, in collaborazione con il Csp (Consorzio servizi alla persona).

Sono inoltre presenti corsi per asili nido e istituti scolastici tra cui Itis Ciampini, media Boccardo, scuole elementari di Serravalle, Stazzano, Gavi, asili nido di Fresonara e Predosa, corsi in collaborazione con l’Asl per gestanti e circa cento neonati a stagione, corsi di nuoto per bambini e adulti per oltre 600. Davvero rilevante è la libera balneazione, che conta ben mille ingressi mensili, effettuati da utenti di ogni età ed estrazione sociale, cercando con determinazione di mantenere costi bassi per favorire l’accessibilità a tutti. Il nuoto, inoltre, da quest’anno, sarà materia di studio e sarà inserito nel programma del nuovo liceo sportivo.
„La donazione del sollevatore – dice Enrico Lovigione – rappresenta per noi uno dei progetti più importanti per l’anno rotariano 2015-2016. È stato individuato per supportare l’importante attività sociale svolto dalla piscina di Novi e per migliorare le condizioni di accesso a tutti disabili che utilizzano questa struttura. Per tutti gli interessati, questo progetto ha un valore di circa 10 mila euro“.Soddisfatto è Paolo Reppetti, presidente di Aquarium, società che gestisce l’impianto: „Ringrazio il Rotary per la donazione, e considero questo atto un segnale importante in un momento dove l’amministrazione comunale, con l’assessore agli Affari sociali Felicia Broda e il disability manager Bruno Ferretti, sono molto attivi nel cercare di ridurre i disagi dei meno fortunati e lavorano per sensibilizzare la comunità novese sul tema della disabilità. Ritengo che questo sia anche un riconoscimento a questo complesso sportivo, che lo ha portato ad affermarsi in questo ruolo di attore sociale e divenire un punto di riferimento non solo per il territorio del novese. Il sollevatore sarà messo a disposizione di Aquarium Nuoto, società che ha in gestione la piscina“. La richiesta del sollevatore era partita, ormai qualche anno fa, dal focus disabili e grazie alla sensibilità dei rotariani l’obiettivo è stato raggiunto.

Fonte: alessandrianews.it del 8 novembre 2015

Leggi questo articolo su: http://www.alessandrianews.it/societa/piscina-piu-vicina-ai-bisogni-persone-disabili-120296.html
Copyright © alessandrianews.it